News

“Pinocchio – Cuor connesso” con Mario ACAMPA e Antonio SPERANZA, il musical “Spamalot” con ELIO, Rocco TANICA e Claudio INSEGNO e “Debora’s Love” con Debora CAPRIOGLIO e Francesco BRANCHETTI ospiti a POLTRONISSIMA

“Pinocchio – Cuor connesso” con Mario ACAMPA e Antonio SPERANZA, il musical “Spamalot” con ELIO, Rocco TANICA e Claudio INSEGNO e “Debora’s Love” con Debora CAPRIOGLIO e Francesco BRANCHETTI ospiti a POLTRONISSIMA

Lunedì 20 novembre una nuova grande puntata di Poltronissima. Dalle 19.00 Luca & Max ospiteranno sul palcoscenico di Poltronissima Mario ACAMPA e Antonio SPERANZA con “Pinocchio Cuor Contento” di Chiara Noschese.

Saranno inoltre ospiti ELIO, Rocco TANICA e Claudio INSEGNO per parlare dello spettacolo teatrale “Spamalot”.

Nella seconda ora saranno ospiti Debora CAPRIOGLIO e Francesco BRANCHETTI per parlare dello monologo “Debora’s Love”.

PINOCCHIO Cuor Connesso è una nuovissima produzione, ideata e diretta da Chiara Noschese, rivisitazione dell’omonimo classico della letteratura per ragazzi, dall’11 novembre in scena al Teatro Nazionale CheBanca! fino al 14 gennaio, con repliche il sabato e la domenica mattina. Sono previste su richiesta repliche infrasettimanali per le scuole. Inoltre da gennaio 2018 lo spettacolo potrà essere rappresentato direttamente nelle scuole adeguatamente attrezzate che ne faranno richiesta.

Ambientato nell’epoca presente condurrà il pubblico in sala a seguire il viaggio, ricco di allegorie e simbologie moderne, del burattino di legno per diventare un bambino in carne ed ossa e successivamente quindi un vero uomo.

Il Paese dei Balocchi sarà sempre lì ad aspettarlo, agli occhi dei nostri giovani rimarrà sempre la “grande tentazione”, nascondendo in verità insidie e bugie, presentandosi, in questa versione teatrale, nelle sembianze del mondo virtuale.

Lo spettacolo sarà in scena dall’11 novembre al 14 gennaio con repliche il sabato pomeriggio e la domenica mattina.

Chiara Noschese dice che “Quando si desidera qualcosa, con tutto il cuore, si chiede ad una stella di realizzarlo e quel sogno si avvererà”.

Questa è la storia di Geppy (Antonio SPERANZA), un ingegnere robotico, il cui sogno più grande è realizzare il compagno ideale, il suo Progetto Pinocchio. che non riesce a far funzionare. Ma c’è qualcuno che veglia su di lui e fa prendere vita a Pinocchio (Mario ACAMPA), iniziando così una vita insieme piana di avvenimenti drammatici e comici, facendo nascere un rapporto padre e figlio, connettendo i loro cuori.

Questo spettacolo ci parla di quell’amore che permette a tutti noi di trovare, ogni giorno, il coraggio e la forza per vivere.

A Poltronissima si parlerà del musical “SPAMALOT” in cui viene portato in scena l’umorismo dissacrante, politicamente scorretto e spiazzante dei Monty Python.

ELIO si sente pronto a far rivivere il Re Artù squinternato creato dal celebre gruppo comico inglese e icona di Broadway grazie al musical vincitore di tre Tony scritto dall’ex Python Eric Idle con le musiche di John Du Prez. «Con nostra grandissima sorpresa il pubblico si è divertito – ha raccontato il musicista e cantante, presentando lo spettacolo a Milano -. Non era scontato: quando io e Rocco ci siamo lanciati in questa impresa sapevamo di correre un rischio».

Per il panorama teatrale italiano, si tratta di un evento in quanto in quarant’anni anni nessuno aveva mai osato mettere in scena i Monty Python, con la loro comicità surreale e testi pieni di riferimenti e giochi verbali spesso intraducibili o difficilmente comprensibili per un pubblico non anglosassone.

Con Elio un folto cast è chiamato a interpretare le miriadi di personaggi che si alternano sul palco, talvolta per pochi secondi cionondimeno di puro culto per i fan pythoniani, come i Cavalieri che dicono Nì. In scena tra gli altri Pamela Lacerenza (Dama del Lago), Andrea Spina (Sir Galahad) e Umberto Noto (Sir Robin), oltre a un ensemble di 8 attori-ballerini, tutti accompagnati da 10 musicisti diretti da Angelo Racz e con le coreografie di Valeriano Longoni.

Diretto da Claudio Insegno, l’adattamento del musical ispirato al film culto del 1975 «Monty Python e il Sacro Graal» è stato curato dallo storico compagno di avventure musicali di Elio, Rocco Tanica, che da cultore del gruppo ha inserito nello spettacolo anche un altro classico pythoniano come la canzone Always Look on the Bright Side of Life. Una traduzione non semplice, spiega il musicista: «Ho cercato di non fare concessioni alle facili risate. Per rendere in italiano l’umorismo anglosassone bisogna non considerarlo tale, non porsi il problema se una certa battuta funzioni da noi: le basi umoristiche del cinismo e del sarcasmo sono le stesse. Più del libretto è stato difficile rendere le canzoni mantenendo la melodia originale, che ho risolto traducendo strofa per strofa anziché verso per verso». Alcune parti hanno posto problemi di contesto più che di lingua: «C’è una scena sui produttori teatrali – prosegue Rocco -. Nell’originale si fa riferimento allo show business americano che storicamente vede coinvolti molti personaggi di origine ebraica, e dice che non si possono fare show a Broadway senza gli ebrei. C’era il pericolo che non rendesse l’idea, sembrava un argomento spinoso, ma a giudicare dalle reazioni del pubblico abbiamo fatto bene a lasciarlo così».

Ma a raccogliere la sfida dell’adattamento in italiano del musical scritto da Eric Idle e John Du Prez è stato chiamato Rocco Tanica, e questo alza di molto il livello dell’operazione. Tanica non è solo il musicista, autore e personaggio televisivo a tutti noto ma anche un appassionato conoscitore dell’opera dei Monty Python. La sua cifra comica mostra orgogliosamente l’influenza del sestetto inglese: difficile immaginare qualcuno più adatto a cui affidare questo difficile compito. “Trentaquattro anni fa vidi al cinema Monty Python, Il senso della vita – dice Tanica – e fu una folgorazione. È un onore essere stato scelto per quest’incarico”.

Né, d’altra parte, è possibile pensare ad altri che a Elio per il ruolo principale nello spettacolo, quello di Re Artù. Il suo ingresso nel cast completa il quadro e rende questa prima italiana di Spamalot un evento eccezionale, a breve certamente uno degli spettacoli teatrali più attesi e richiesti della stagione 2017/18.
Elio torna al musical dopo il successo de La Famiglia Addams e sceglie di farlo confrontandosi con coloro che sono sempre stati uno dei principali punti di riferimento suoi e di Elio e le Storie Tese. Ricorda infatti Elio “Anch’io trentaquattro anni fa vidi “Il senso della vita”, ma a differenza di Rocco l’unica conseguenza fu che persi le chiavi della macchina, una 127 blu che oltretutto non era veramente mia, ma di mia mamma. Tornai il giorno dopo nel parcheggio e fortunatamente le ritrovai”.

La regia è stata affidata a Claudio Insegno che ha già firmato la regia di altri successi come Jersey Boys e La febbre del sabato sera. La direzione musicale è di Angelo Racz, la coreografia è affidata a Valeriano Longoni.

Lo spettacolo ha debuttato il 17 novembre al Teatro Nuovo di Milano e proseguirà in tournée nei maggiori teatri italiani come Roma, Firenze, Bologna, Genova e Torino.

Per prepararsi alla visione di “Spamalot” ecco alcuni video:
– Macchina che fa bip: https://www.youtube.com/watch?v=wrUKPFXekPA
– Pappagallo: https://www.youtube.com/watch?v=HH8IMBopHRA
– Il Sig. Creosoto: https://www.youtube.com/watch?v=zNoBZpeFXvk
– Il venditore formaggi: https://youtu.be/B8XX_XYui-0

Nella seconda ora dalle 20.00 saranno ospiti del palcoscenico di Luca & Max l’attrice Debora CAPRIOGLIO e il regista Francesco BRANCHETTI per presentare lo spettacolo “Debora’s Love“.

Debora’s love è un viaggio brioso e divertente nella vita di un’ attrice e delle suepassioni, pieno di ricordi e aneddoti esilaranti che Debora ha la capacità di raccontare, evocando un mondo ai più sconosciuto come quello del cinema dellatelevisione e del teatro. Tra racconti, motti, proverbi veneziani e non, l’attrice s iracconta, si svela con una sincerità a tratti stupefacente e il tutto sempre condito disenso dell’umorismo e di una verve non comune. Dall’infanzia ai suoi esordi fino al   successo, tra grandi incontri e episodi divertentissimi si snoda questo monologopieno di ironia in cui l’attrice regala al pubblico un po’ di sé, ma soprattutto tanto divertimento e risate

 DEBORA’S LOVE di Debora Caprioglio e Francesco Branchetti, la regia è di Francesco Branchetti. Le musiche sono di  Pino Cangialosi, Scene e costumi ClarSurro, Aiuto regia Isabella Giannone. Quindi appuntamento a lunedì 20 novembre in diretta dalle 19.00 sul palcoscenico di Luca & Max con Poltronissima in compagnia  di  Mario Acampa, Antonio Speranza per “Pinocchio Cuor Connesso”, Elio, Rocco Tanica e Claudio Insegno per “Spamalot il musical” e dalle 20.00 e alle 21.00 con Debora Caprioglio e Francesco Branchetti per Debora’s Love.

Tutti gli ospiti presenti in diretta sapranno regalarvi grandi emozioni e sorprese oltre a rispondere alle domande degli ascoltatori inviando un sms gratuito su WhatsApp al seguente numero +4477 8679 0239.

La buona abitudine di andare a teatro non finisce mai!

Diretta Radio Stonata

Novembre 20th, 2017

No comments

Comments are closed.